Durante la prima metà del ‘900 Arturo Bisetto, nonno dell’attuale titolare, insieme al fratello decide di continuare la tradizione familiare: Arturo proviene da una famiglia di artigiani del marmo, è nato e cresciuto nella fiorente cittadina di Treviso, un crocevia di scambi commerciali e di materie prime provenienti dall’Italia e dai Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.
Arturo dedica così la sua vita ad un’attività artigianale, dove ogni opera è frutto di esperienza, amore per il dettaglio e viene realizzata con martello e scalpello.

1962 – I due fratelli si dividono professionalmente: Arturo con il figlio Florenzo crea un’altra piccola azienda artigiana a Treviso. Lo spazio dedicato alla produzione si amplia, raddoppiando la sua superficie e accanto al laboratorio di produzione nasce un’area dedicata agli uffici. I materiali utilizzati provengono principalmente dall’Italia, in particolare da Trani e Carrara, luoghi di stoccaggio di marmi, graniti e pietre provenienti da tutto il mondo. Il trasporto del materiale avviene via terra: le lastre vengono caricate e scaricate a mano.

1974 – L’attività si sviluppa notevolmente, la manodopera diviene numerosa; il padre Arturo cede il testimone al figlio Florenzo e l’azienda prende il nome di “Bisetto Florenzo”. L’azienda copre un territorio che va oltre la provincia trevigiana arrivando a comprendere il Veneto e progressivamente anche il TriVeneto.
2007 – Ulteriore passaggio di testimone, il figlio di Florenzo, Franco, assume la gestione dell’azienda: la ragione sociale diventa “Bisetto Florenzo di Bisetto Franco”. La presenza e l’esperienza del padre Florenzo rimangono comunque un punto di riferimento per tutti i collaboratori.
2008 – L’azienda cambia veste dandosi una nuova immagine e una nuova denominazione commerciale, diventando l’attuale “FB MARMI”. Di generazione in generazione la storia continua.